SAN GIULIANO La Battaglia dei Giganti al tempo del coronavirus: stop al corteo dei figuranti
Un duello tra figuranti durante una passata edizione della rievocazione

SAN GIULIANO La Battaglia dei Giganti al tempo del coronavirus: stop al corteo dei figuranti

Domenica prossima di scena musici, sbandieratori e soldati, ma rispettando le regole

I Giganti della Battaglia di Marignano domenica prossima torneranno a San Giuliano nell’anno del Covid con una serie di scenografiche rappresentazioni. Nonostante l’epidemia, la città si immergerà nella sua storia, ma con una serie di novità rispetto al passato che sono legate al rispetto delle misure anti-contagio. In particolare, nella 29ma edizione della rassegna, al fine di evitare assembramenti, non si potrà tenere il consueto corteo all’interno dell’antico borgo. Ma a intrattenere il pubblico saranno una serie di spettacoli presso l’arena Parco dei Giganti in via Corridoni nella frazione di Zivido, ovvero nei luoghi dove il 13 e 14 settembre 1515 si consumò lo scontro per il controllo del Ducato di Milano.

Per la prima volta ai cittadini che intendono prendere parte all’evento viene quindi chiesto di registrarsi (telefonando entro sabato al 340 1509225 oppure scrivendo una mail a [email protected]) al fine di riservarsi un posto da cui assistere alla rievocazione storica stando seduti e indossando la mascherina. Alla 15.30 partirà la registrazione dei sangiulianesi e dei cittadini del Sudmilano che si saranno prenotati e, dopo gli interventi delle autorità, il programma del pomeriggio prevede una serie di esibizioni. La scena per l’occasione sarà infatti calcata da musici, sbandieratori, funamboli, tarocchi giganti e da un gruppo d’armi. La giornata si chiuderà alle 20.30 davanti al suggestivo appuntamento con i “duelli di fuoco”.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola lunedì 7 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA