SAN DONATO Un’altra donna investita sulla via Emilia
Il luogo dell’investimento

SAN DONATO Un’altra donna investita sulla via Emilia

Era in bicicletta e stava attraversando sulle strisce pedonali. È il terzo episodio in pochi giorni

Attraversa la strada sulle strisce pedonali, in sella alla bicicletta, e viene falciata da un’auto in transito. Una cittadina di origine indiana di 36 anni, residente a San Donato, è la terza donna nel giro di pochi giorni a essere stata investita in città. Nessuna delle vittime versa in pericolo di vita, ma tutte e tre sono ricoverate per le gravi ferite riportate.

L’ultimo incidente è avvenuto mercoledì, poco dopo le 9, sulla via Emilia, all’altezza delle Torri Lombarde. La dinamica è ancora in fase di accertamento da parte degli agenti della polizia locale, che è giunta sul posto insieme a un’ambulanza della Croce rossa di San Donato.

Secondo le prime informazioni trapelate, la ciclista aveva appena accompagnato il figlio a scuola e stava tornando verso la propria abitazione per accudire il più piccolo.

La donna ha percorso la via Emilia e ha imboccato quindi un attraversamento pedonale per raggiungere il lato opposto della strada proprio nel momento in cui stava sopraggiungendo l’auto che l’ha poi travolta.

L’impatto è stato piuttosto violento: la donna è caduta sull’asfalto lontano dalla sua bici.

Ha battuto la testa e si è ferita a una gamba, ma è stata soccorsa dal conducente del mezzo, che ha subito accostato per aiutare la donna. Lei è sempre rimasta cosciente, anche se non riusciva a camminare.

Trasportata all’istituto Humanitas di Rozza, le è stato diagnosticato un trauma facciale, senza commozione cerebrale, ma anche la frattura scomposta dell’arto inferiore tra tibia e perone. L’equipaggio della polizia locale ha svolto i rilievi e “registrato” la deposizione di un testimone dell’incidente oltre a quella delle parti coinvolte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA