SAN DONATO Lorenzo in missione tra gli esuli afghani
Lorenzo Gatti gioca con alcuni bambini

SAN DONATO Lorenzo in missione tra gli esuli afghani

Il 23enne Gatti, volontario della Croce Rossa, racconta la sua esperienza al campo di Edolo

«Mi si è allargato il cuore quando ho visto i volti felici dei bambini afgani che, dopo il periodo di isolamento, per la prima volta sono tornati insieme a giocare: è stato un momento emozionante e carico di significato per tutti noi». Il volontario della Croce Rossa di San Donato, Lorenzo Gatti, studente di medicina 23enne, racconta al Cittadino l’esperienza che sta vivendo presso la base militare di Edolo dove è stato allestito il punto di accoglienza per le famiglie dell’Afghanistan. Profughi arrivati in Italia attraverso il corridoio umanitario che ha messo in salvo centinaia e centinaia di persone che nel loro Paese avrebbero corso dei grossi pericoli. Rischio che ha fortunatamente evitato un giovane, tre volte laureato, il quale ha confidato a Lorenzo come dopo la sua fuga la sua abitazione sia stata oggetto di una “visita” poco amichevole dei talebani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA