SAN DONATO La 38enne Sabrina Franco è l’ultima vittima dell’incrocio maledetto
L’auto sulla quale viaggiava la donna (Canali)

SAN DONATO La 38enne Sabrina Franco è l’ultima vittima dell’incrocio maledetto

La donna, che abitava poco lontano dal luogo dell’incidente, ha perso la vita mercoledì sera tra via Paullo e la ex statale 415

Un incrocio maledetto, già teatro in passato di tragedie dalla dinamica tristemente simile, e San Donato torna a piangere l’ennesima vita spezzata. È una giovane donna sandonatese, Sabrina Franco, 38 anni, che abitava proprio nei pressi dell’incrocio teatro dell’incidente, la vittima dell’ennesimo gravissimo scontro tra autovetture verificatosi mercoledì sera tra la ex statale Paullese e l’intersezione via Paullo-via Moro. L’impianto semaforico troppo spesso ignorato – tanto che per tentare di disincentivare il mancato rispetto delle norme è stato installato, poco più di un mese fa, un impianto di videocontrollo – la zona scarsamente illuminata anche a causa di precedenti incidenti che hanno danneggiato gli impianti, e una arteria, appunto la Paullese, spesso trasformata nelle ore notturne in “circuito di gara”, e inevitabile in città ci si chiede adesso «quante vite ancora dovranno essere perse». A esprimere il dolore e lo sgomento della città è lo stesso sindaco, Andrea Checchi che spiega come «torneremo a chiedere a Città Metropolitana un confronto. Da tempo diciamo che quell’incrocio ha bisogno di interventi seri per garantire la sicurezza».

Sabrina Franco mercoledì verso le 19 era a bordo della sua Opel Corsa in compagnia della madre 65enne quando si è scontrata con una Volkswagen Passat, sulla quale viaggiavano tre giovani di 27, 24 e 19 anni. Per la 38enne non c’è stato nulla da fare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA