SAN DONATO Il commercio è in ginocchio, si rischiano tagli al personale
Vincenzo Di Gangi

SAN DONATO Il commercio è in ginocchio, si rischiano tagli al personale

L’allarme arriva dal presidente dell’associazione che riunisce oltre 60 operatori

Il commercio locale è nuovamente precipitato in un periodo più buio, ma a differenza del passato non ci sono più ristori, cassa integrazioni e nemmeno aiuti dal Comune: c’è il forte rischio che andando avanti così le attività si trovino costrette a tagliare il personale. Il grido di allarme si alza dal presidente dell’associazione AssoSandonato (che riunisce oltre 60 operatori economici del territorio), Vincenzo Di Gangi, che lamenta uno scenario fatto di grosse difficoltà sia per bar e ristoranti, sia anche per tanti altri negozianti i quali, nel periodo dei saldi, hanno registrato una diminuzione delle vendite rispetto al passato. La quantità di persone che in questo momento è a casa con il Covid o in isolamento, a cui si aggiungono coloro che sono impauriti dal rischio di contagio, nella città dove con lo smart working sono quasi spariti anche i pendolari, hanno originato l’ennesimo periodo segnato da una grossa crisi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA