SAN DONATO Decoro urbano e sicurezza i primi temi nell’agenda del sindaco
I controlli di venerdì della polizia locale

SAN DONATO Decoro urbano e sicurezza i primi temi nell’agenda del sindaco

Francesco Squeri ha effettuato un sopralluogo e chiesto un incontro con il prefetto

Il sindaco di San Donato Francesco Squeri la scorsa settimana ha effettuato un sopralluogo con i tecnici del settore ambiente e ha contattato il prefetto per fissare un incontro in quanto decoro urbano e sicurezza sono le prime voci inserite nell’agenda di lavoro della nuova amministrazione.

In materia di decoro urbano, il sindaco ha voluto verificare le modalità di pulizia delle strade e dei marciapiedi e il sistema di raccolta dei rifiuti. L’obiettivo è individuare i possibili correttivi da adottare nel breve periodo e le eventuali strategie da attivare al fine di elevare la qualità e l’igiene degli spazi pubblici.

L’incontro con il prefetto, invece, punta ad avviare un lavoro condiviso in materia di sicurezza per affrontare alcune delle problematiche presenti in città. Prioritaria in questo ambito è un’azione di contrasto al degrado dell’area circostante alla stazione del passante ferroviario, meta di tossicodipendenti provenienti dal boschetto di Rogoredo e scenario di ripetuti episodi di microcriminalità.

Sul decoro urbano si registrano novità. In zona Monticello, sono in corso i primi interventi di bonifica degli orti abusivi lungo le sponde del canale scolmatore.

In materia di controllo del territorio, invece, nel corso del fine settimana la polizia locale ha preso parte all’operazione Smart coordinata dalla Regione. Venerdì sono stati effettuati controlli straordinari presso la stazione, il Quartiere Affari, il parco Trepalle, via Alfonsine, via Kennedy, a Poasco e a Certosa. Sono stati attivati, inoltre, due posti di controllo lungo la via Emilia e in via De Gasperi che hanno fermato 43 veicoli, accertando 10 infrazioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA