San Colombano, risse e coltelli al luna park: scatta l’allarme per i giovani
Nella foto d’archivio, forze dell’ordine in campo a San Colombano

San Colombano, risse e coltelli al luna park: scatta l’allarme per i giovani

Aggressioni e violenze, i fatti sono stati segnalati al tribunale dei minori

Una lite a pugni finita con una coltellata tra un 14enne e un 16enne, un’aggressione a due ragazzine di 14 anni da parte di due giovanissime minorenni. Le tradizionali giostre della Maddalena a San Colombano segnate da atti di violenza tra giovanissimi. I casi, su cui sono state sporte denunce da parte dei familiari delle vittime, sono già finiti sul tavolo del tribunale dei minorenni di Milano.

I due episodi risalgono a martedì 19 luglio e mercoledì 20 luglio. In entrambi i casi i carabinieri di San Colombano sono stati avvisati dei fatti solo in un secondo momento.

Il 19 luglio attorno alle 23 una spinta di troppo sull’autoscontro ha innescato la rabbia di un 16enne di Borghetto, già noto alle forze dell’ordine. Finito il giro sulla macchinina, ha cercato l’autore della spinta indesiderata, un 14enne di Lambrinia di Chignolo Po, e una volta trovatolo l’ha affrontato a pugni. Il ragazzino però non è stato a guardare e incassare, ha accennato una risposta, poi forte della sua stazza è riuscito a bloccare il 16enne tenendolo per il collo.

A quel punto il borghettino ha estratto un coltello e ha dato un fendente alla cieca all’avversario, colpendolo sulla parte alta della gamba. Questo almeno è il resoconto fornito nella querela dei familiari del 14enne, supportato da una prognosi di 3 giorni per lesioni per l’accoltellamento, per fortuna non profondo.

Solo la sera successiva, sempre alle 23, è stata la volta dell’aggressione di due amiche di 14 anni, una di San Colombano, l’altra di Inverno e Monteleone. Anche in questo caso, la ricostruzione è affidata alla querela presentata dalle famiglie delle due, con le prognosi rispettivamente di 3 e 5 giorni segnalate dall’ospedale.

La ragazzina di Inverno e Monteleone è stata prima spintonata da una 16enne, quindi aggredita da una 17enne, entrambe di San Colombano.

La 17enne in particolare avrebbe bloccato a terra la ragazzina, colpendola poi con pugni e calci alle gambe, e riservando un analogo trattamento all’altra 14enne, intervenuta per provare a difendere l’amica.

Nel gruppetto dell’aggressione c’era una terza giovane, di 14 anni, che non avrebbe però preso parte al pestaggio, innescato pare da un’antipatia legata a futili motivi. I fatti sono stati segnalati al tribunale dei minorenni di Milano, e dovranno essere ricostruiti nei dettagli, anche sentendo la versione fornita dalle persone accusate, e quella dei numerosi testimoni che hanno assistito alle violenze.


© RIPRODUZIONE RISERVATA