San Colombano,  rapina e poi va al lavoro: finisce nei guai un 40enne di Cinisello
Il momento in cui i carabinieri hanno fermato il rapinatore che aveva colpito a San Colombano

San Colombano, rapina e poi va al lavoro: finisce nei guai un 40enne di Cinisello

Il colpo al distributore Eni di viale Milano, ma l’autore è stato rintracciato dai carabinieri

Rapina il distributore Eni di via Milano, poi se ne va al lavoro a Graffignana, ma i carabinieri di San Colombano tre ore dopo lo intercettano e lo fermano. Denunciato a piede libero un 40enne di Cinisello Balsamo, residente presso un bed and breakfast banino. A suo carico arriverà probabilmente anche una seconda denuncia per un furto avvenuto, poco dopo la rapina, a un altro distributore di benzina a Sant’Angelo.

I carabinieri si sono messi sulle sue tracce pattugliando la strada provinciale 19 fino a Graffignana, dove il 40enne lavora, convinti di poterlo rintracciare tra il luogo di lavoro e il posto dove alloggia a San Colombano. E così è avvenuto: prima di mezzogiorno, è stato fermato mentre era a bordo della sua auto e portato in caserma a San Colombano. Venuta meno la flagranza di reato e non avendo rintracciato la refurtiva, l’uomo è stato denunciato a piede libero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA