San Colombano, multe e daspo dopo i controlli contro gli eccessi della movida

San Colombano, multe e daspo dopo i controlli contro gli eccessi della movida

Le sanzioni comminate dai carabinieri dopo l’inasprimento delle misure deciso dall’amministrazione comunale

A cinque ragazzi applicato il Daspo, un altro multato per avere con sé alle giostre una bevanda alcolica. Prime applicazioni per gli strumenti messi in campo dall’amministrazione comunale di San Colombano nel tentativo di contrastare gli eccessi della movida banina. Sono stati i carabinieri di San Colombano nel fine settimana durante il pattugliamento del territorio a comminare le sanzioni. Sabato tre ragazzi di San Colombano sono stati trovati nel parchetto di via dei Peschi mentre avevano con sé modiche quantità di marijuana. Oltre alla segnalazione in prefettura come assuntori, a loro è stata applicata per la prima volta la misura del Daspo, che prevede 100 euro di sanzione e il divieto di tornare nello stesso luogo per le successive 48 ore, con trasmissione del provvedimento in questura a Milano. Qualora incorrano in un altro provvedimento di Daspo, la questura può disporre il prolungamento del periodo di allontanamento, fino a un anno, e nel caso vi sia inosservanza del divieto scatta la denuncia penale.

Lo stesso provvedimento è stato preso nei confronti di un ragazzo di Lodi fermato in via Steffenini, che ha ripetutamente mancato di rispetto ai carabinieri. Nello stesso gruppo, c’era una minorenne in stato confusionale dovuto a un eccesso di consumo di alcol, per cui i carabinieri stanno proseguendo nelle verifiche per individuare eventuali responsabilità di locali banini nella somministrazione a minorenni. Infine, Daspo anche per un cittadino italiano di San Colombano, fermato per un violento alterco con una donna al semaforo tra via Steffenini e via Mazzini.

Un’altra coppia di 40enni è stata fermata per una lite in pieno centro sabato sera, mentre domenica sera i carabinieri sono intervenuti in un podere privato in collina dove un giovane romeno era stato picchiato da connazionali. È andata meglio la movida della piazza, anche perché molti giovani si sono spostati in viale Trieste al luna park. Venerdì sera ci sono stati controlli a raffica, ed è stato multato un ragazzo che aveva con sé una bevanda alcolica, portata da casa a suo dire. La nuova ordinanza ne vieta la vendita per asporto e anche il consumo nei luoghi pubblici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA