SAN COLOMBANO I vandali “affamati” continuano a razziare i distributori di latte e formaggi
Un distributore di latte fresco

SAN COLOMBANO I vandali “affamati” continuano a razziare i distributori di latte e formaggi

L’ultimo episodio all’ingresso dell’azienda agricola Poderi Villa Maria

Andrea Bagatta

Vandalismo con spuntino notturno, o forse un vero e proprio furto, ai distributori di latte e prodotti caseari freschi installati dall’azienda Baronchelli all’ingresso dell’azienda agricola Poderi Villa Maria di San Colombano. I danni sono avvenuti nella notte tra sabato e domenica, si tratta dell’ennesimo episodio avvenuto nella zona collinare dai primi di settembre. Oltre a San Colombano, i raid sono stati a Inverno e Monteleone, e poi a Miradolo Terme. Al momento i due distributori sono fuori uso dopo essere stati completamente svuotati dalla ditta, e presentano il cartello “guasto” ben visibile. Altrettanto visibili sono i segni del vandalismo, quasi uno scasso, ma impossibile dire se finalizzato al furto di qualche prodotto o piuttosto alla volontà di rompere i macchinari, e solo incidentalmente portarsi via qualche pezzo di formaggio. Lo stesso tipo di danni si era già registrato a inizio settembre al distributore Baronchelli di Inverno e Monteleone, e la settimana scorsa a quello di Miradolo Terme. È evidente la presenza nella zona collinare di qualcuno che ha preso di mira i distributori, per ricavarne uno spuntino notturno. Tutti i danni sono stati registrati di notte, e non è la prima volta per i distributori di Baronchelli, diffusi un po’ ovunque in provincia e da alcune località in passato già rimossi per i danni e i vandalismi subiti a ripetizione. L’atto avvenuto nella notte tra sabato e domenica è stato scoperto domenica mattina dai titolari dell’azienda agricola Poderi Villa Maria, e quindi denunciato già in mattinata alla stazione dei carabinieri di San Colombano al Lambro. Sembra molto complicato però poter individuare il responsabile o i responsabili. Probabilmente i distributori saranno ripristinati tra alcuni giorni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA