San Bassiano, missione compiuta: si rinnova il rito della trippa in Broletto. VIDEO
In coda per la trippa

San Bassiano, missione compiuta: si rinnova il rito della trippa in Broletto. VIDEO

Come da tradizione una lunga fila di cittadini attende di ricevere una vaschetta di buseca, preparata nella notte alla Croce rossa

Inizia la distribuzione della trippa in piazza Broletto: terminato il Pontificale solenne anche il cardinale Domenico Calcagno, il vescovo di Lodi mons. Maurizio Malvestiti, il vescovo emerito mons. Giuseppe Merisi, il vescovo di Mondovì mons. Eugenio Miragoli, seguiti dalle autorità civili e religiose, hanno assaggiato la tradizionale buseca.

Come ogni anno una lunghissima fila si è estesa dal Broletto fino alle bancarelle, raggiungendo quasi via Vittorio Emanuele II: nel pentolone arrivato appositamente da Moncalieri la Pro Loco ha preparato poco meno di 20 quintali di trippa, per soddisfare le bocche di quasi 4mila persone. Presente, oltre al sindaco di Lodi Sara Casanova e altri sindaci del territorio, anche il ministro della difesa Lorenzo Guerini. Ad accompagnare l’arrivo delle autorità la banda di Casalpusterlengo.

Visita guidata alla sede del Banco BPM

Visita guidata alla sede del Banco BPM

Si prepara la distribuzione

La trippa è stata preparata durante la notte nel cortile della sede della croce Rossa, essendo indisponibile la cucina dell’ospedale, soggetta ad alcuni lavori di ammodernamento. Per cucinarla è stato necessario recuperare in Piemonte un grande pentolone di oltre due metri di diametro.

San Bassiano è fede, tradizione ma anche cultura. Cominciano già da questa mattina le visite guidate ad alcuni importanti spazi della città: la sede del Banco Bpm in via Polenghi Lombardo ha radunato alcune decine di persone che hanno visitato l’Auditorium, ma anche i locali della dirigenza dove sono custodite alcune importanti opere d’arte realizzate dai Piazza.

Si prepara la distribuzione

Si prepara la distribuzione

Visita guidata alla sede del Banco BPM

Nel pomeriggio sono in programma visite anche alla collezione d’arte contemporanea della Provincia, alla torre Zucchetti e al polo universitario di Veterinaria.

d


© RIPRODUZIONE RISERVATA