Salvò dal soffocamento una cuoca delle scuole di Lodi, premiata un’insegnante

Salvò dal soffocamento una cuoca delle scuole di Lodi, premiata un’insegnante

Elisa Borella di San Colombano ha ricevuto il riconoscimento della Croce Bianca

Ai primi di febbraio con una manovra di Heimlich salvò la vita a una cuoca della scuola primaria Arcobaleno di via Tortini a Lodi che si stava strozzando con un boccone di cibo. Domenica a Carugate l’assemblea generale della Croce Bianca ha festeggiato Elisa Borella di San Colombano con il premio “Giorgio e Margherita Mascheroni” che ogni anno viene attribuito ai volontari di tutte le sezioni di Croce Bianca che si sono distinti in maniera particolare.

Elisa intervenne a salvare la vita alla cuoca mentre si trovava fuori dal suo servizio come volontaria di primo soccorso: era al lavoro come insegnante. E nella targa che le è stata consegnata è riconosciuto proprio questa prontezza di spirito che un volontario deve sempre avere.

Il premio Mascheroni è assegnato dalla sede centrale sulla base delle candidature in arrivo dalle diverse sezioni, e quest’anno se l’è guadagnato la volontaria banina.

Sulla targa che è stata consegnata a Elisa la motivazione cita espressamente l’episodio: «Consegniamo il presente riconoscimento per la prontezza di spirito dimostrata durante il proprio turno di lavoro quando è intervenuta, praticando la manovra di Heimlich, salvando così una vita».


© RIPRODUZIONE RISERVATA