S. Angelo, liberate sei giovani schiave

Una storia di violenza e di schiavitù, che parte dalla Romania e arriva a Sant’Angelo e di lì alle strade del territorio, dove almeno sei ragazze erano costrette a prostituirsi. C’era una banda di criminali del Paese dell'Est dietro il giro di prostituzione sventato il primo marzo a cascina Belfuggito e dalla Romania arrivavano anche le giovani vittime, costrette con la violenza a vendersi sulla strada. Proprio una di loro, però, è riuscita a fuggire e ha denunciato i suoi aguzzini, facendo partire le indagini che hanno portato all’individuazione dei responsabili e alla liberazione delle ragazze. Tra i reati contestati, oltre allo sfruttamento della prostituzione, anche quello di riduzione in schiavitù.


© RIPRODUZIONE RISERVATA