Lodi, ruspe all’ex Consorzio agrario: primo passo per il piano Esselunga

Lodi, ruspe all’ex Consorzio agrario:

primo passo per il piano Esselunga

Mezzi all’opera per la bonifica e la pulizia sui 27mila metri quadrati dell’area dismessa

Una catasta di detriti e tronchi nell’area dell’ex Consorzio Agrario. Mercoledì mattina le ruspe erano al lavoro in via Abate Anelli, per la bonifica e la pulizia sui 27mila metri quadrati dell’area dismessa. Avanza a Lodi il “piano Esselunga”, il supermercato che dovrebbe sorgere a due passi dalla stazione. Il progetto è già stato presentato in Broletto, che dovrà esaminare l’iniziativa urbanistica. All’interno della maxi superficie, di fronte al complesso Bpl, al momento all’opera c’è la ditta Prandelli di Villa Carcina (provincia di Brescia), che si occuperà del riordino interno. In Comune a Lodi per ora risulta una comunicazione di bonifica del sito dismesso da parte della proprietà, la società immobiliare Aep (Attività edilizie pavesi di Milano), che aveva acquisito la superficie per la cifra di oltre 9 milioni di euro lo scorso marzo. Su tutta la procedura ci dovranno poi essere verifiche Arpa (agenzia regionale per la protezione dell’ambiente). Nel corso del prossimo anno dovrebbero poi partire le demolizioni, che precederanno le costruzioni della nuova media struttura di vendita (che attende però ancora il via libera del Broletto).


Leggi l’approfondimento sull’Edizione online de Il Cittadino di Lodi del 12 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA