Rubato il Doblò per il trasporto del sangue  Lodi, sos della Croce rossa: «Aiutateci»

Rubato il Doblò per il trasporto del sangue

Lodi, sos della Croce rossa: «Aiutateci»

Il comitato di Lodi: «Se lo vedete abbandonato chiamateci, altrimenti siamo costretti a fare una raccolta fondi per acquistarne uno nuovo: quel mezzo è fondamentale»

Rubato il Fiat Doblò della Croce rossa di Lodi che serviva per il trasporto del sangue. Il mezzo era in attesa del tagliando presso un’officina di riparazioni lodigiana. Questa notte è sparito con tutta l’attrezzatura dell’officina a bordo, oltre a quella della Croce rossa.

Un appello è arrivato dalla presidente della Croce rossa di Lodi Lucia Fiorini: «Lo usiamo per trasportare le sacche di sangue. Adesso siamo rimasti senza, dobbiamo attrezzarci subito per vedere se troviamo un mezzo alternativo. Così come era allestito costa 18mila euro. Chiediamo a chi lo vede di segnalarlo, magari è abbandonato in qualche campagna, spero che non siano interessati al nostro Doblò».

Ad avvisare la Croce rossa del furto, ieri mattina, è stata l’officina.

Il messaggio del comitato di Lodi è chiaro: «”Non sparate sulla croce rossa”, si dice di solito. Noi aggiungiamo: “Non rubate la croce rossa”, state rubando a voi stessi perché se vi fate qualcosa noi non abbiamo il mezzo per intervenire e aiutarvi».

A lanciare l’appello lo stesso comitato sulle proprie pagine social, abbinando anche, oltre alle foto del mezzo, anche la targa per permettere a chiunque di segnalarne il ritrovamento. Il Doblò è targato CRI232AC.

Se il Fiat Doblò non sarà trovato nell’arco di qualche giorno la Croce rossa dovrà lanciare una raccolta fondi per comprare un nuovo mezzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA