Roggia in secca, volontari Fipsas  salvano due tonnellate di pesci

Roggia in secca, volontari Fipsas

salvano due tonnellate di pesci

Turano, a seguito di lavori era rimasta solo una pozza profonda mezzo metro

Carpe ed alborelle, ma anche tinche, scardole, barbi, persici reali e carassi. Almeno una quindicina di contenitori riempiti di pesci per essere poi svuotati di volta in volta nel vicino canale Muzza ieri mattina a seguito dell’intervento della Fipsas di Lodi, in collaborazione con quella di Cremona, per il recupero di alcuni esemplari che erano rimasti pericolosamente intrappolati nella pozza venutasi a creare a Turano nella roggia Cotta Baggia. Il breve corso d’acqua, che scorre nel punto in cui dal capoluogo si imbocca la strada per raggiungere Melegnanello, era finito in secca alcuni giorni fa a seguito di alcuni lavori che il Consorzio Muzza sta effettuando alcuni chilometri più avanti. Lo stesso Consorzio lo scorso sabato era intervenuto per salvare alcuni pesci.


© RIPRODUZIONE RISERVATA