Rivoluzione della polizia locale, San Giuliano verrà presidiata 24 ore su 24 il venerdì e il sabato
Una pattuglia della polizia locale di San Giuliano

Rivoluzione della polizia locale, San Giuliano verrà presidiata 24 ore su 24 il venerdì e il sabato

Via a una selezione che aumenterà l’organico dei vigili urbani portandolo a 38 unità

«Assumeremo un agente della polizia locale in più ogni anno con l’obiettivo di arrivare nel corso del prossimo triennio a garantire un servizio 24 ore su 24 il venerdì e il sabato».

L’annuncio arriva dal sindaco Marco Segala nella fase in cui è in atto il nuovo concorso per reclutare sette agenti che copriranno pensionamenti e mobilità delle divise che nell’ultimo anno si sono spostate in altri Comuni più vicini a casa o che hanno puntato sull’ente milanese per cogliere qualche opportunità di carriera.

Dal municipio arriva notizia che grazie a questa selezione l’organico del comando di via Giolitti raggiungerà quota di 38 agenti compresi 5 ufficiali e il comandante Fabio Allais. Dopo l’ormai rodato terzo turno fino a mezzanotte, a cui si è aggiunto il rafforzamento del servizio la domenica - sulla base di un piano che l’esecutivo di centrodestra ha portato a compimento nel primo mandato -, il nuovo traguardo punta così ad assicurare controlli non stop nelle due notti alla settimana in cui strade, piazze e locali della città si popolano di avventori che sono soliti fare le opere piccole. In modo tale che anche la movida e i suoi effetti avvengano nel rispetto delle regole e del desiderio di quiete dei residenti che abitano nei quartieri frequentati la sera.

Il primo cittadino sangiulianese fa presente che il piano di estensione oraria verrà portato avanti in modo graduale, pertanto già il prossimo anno si potrebbe vedere qualche segnale, sebbene per il momento venga innanzitutto dato riscontro all’esigenza di avere un numero superiore di agenti.

«Come amministrazione - osserva Segala -, sappiamo che un progetto del genere richiede più risorse e comunque siamo pronti ad investire nella polizia locale, come abbiamo già fatto con la dotazione strumentale, tenendo conto che si tratta di un momento in cui finalmente gli enti locali stanno tornando ad assumere personale». Sarebbe il primo Comune del Sudmilano a testare la rotazione di turni ininterrotti per 48 ore alla settimana al fine di assicurare ordine pubblico, contrasto allo spaccio e rispetto del Codice della strada soprattutto da parte di chi è solito bere qualche birra di troppo. Inoltre la rivoluzione andrebbe a vantaggio della battaglia contro gli scarichi abusivi di rifiuti e gli atti vandalici che si concentrano in gran parte negli orari in cui alcune zone della città sono deserte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA