Ritrovo abusivo nell’ex cava di Colturano,  multa salata per un gruppo di giovanissimi
L’ex cava di Colturano

Ritrovo abusivo nell’ex cava di Colturano,

multa salata per un gruppo di giovanissimi

I ragazzi provenienti in gran parte da Peschiera e Milano sono stati fermati dagli agenti dell’Unione Nord Lodigiano

Si erano ritrovati in un’area dismessa mettendo quindi a repentaglio la loro incolumità violando una proprietà privata. Multa salata quindi per il gruppetto di giovani, tutti di età compresa tra i 16 ed i 18 anni, pizzicati dagli agenti della polizia locale dell’Unione Nord Lodigiano nei giorni scorsi. Tutto è partito dall’avvistamento della decina di ragazzi, tutti residenti tra Milano e Peschiera Borromeo, in sella alle loro bici lungo la sp159 in territorio di Colturano. Non di certo un gruppo di sportivi intenti ad allenarsi. L’andatura, e le biciclette stesse, hanno subito fatto capire che la comitiva si era ritrovata per un pomeriggio in compagnia. Segnalazioni dei giorni scorsi che però hanno messo anche in allarme gli agenti: diverse persone avevano infatti notato strani movimenti nella zona della cava, una proprietà privata attualmente dismessa. E dopo il pattugliamento sono stati proprio trovati lì gli adolescenti, alcuni nelle vecchie strutture ma anche, uno di questi, su una barca situata in mezzo al laghetto. Alla vista degli agenti, parte dei componenti del gruppo è fuggito, mentre gli altri si sono fermati fornendo le generalità (ma anche chi se era scappato è stato poi identificato). A ciò si aggiunge anche la trasgressione al DPCM attualmente in vigore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA