Prostituzione, arresti nel Sudmilano

Tre clan stranieri e uno italiano gestivano la prostituzione sulle strade del Sudmilano e del Pavese. Donne principalmente romene, ma anche ucraine, albanesi e africane, in tutto una trentina di vittime che erano minacciate e costrette alla strada da una vera e propria associazione criminale, guidata da capi rom. Dieci sono stati i mandati di arresto europeo, 34 le persone finite in carcere e sei quelle in detenzione domiciliare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA