Prima tappa lodigiana per il “re leone”
Un momento della serata con Cipollini e la dottoressa Malara

Prima tappa lodigiana per il “re leone”

Turano, il campione del ciclismo Cipollini a Palazzo Calderari: «Ero vicinissimo a tutti voi in quei giorni tremendi»

Prima “tappa” a Turano per Mario Cipollini. Il “Re Leone”, impegnato domenica nella cicloturistica a scopo benefico che si snoderà per una sessantina di chilometri nel lodigiano, è arrivato oggi intorno alle 18 nella Bassa, ospite a palazzo Calderari insieme al medico anestesista Annalisa Malara. Tema, lo sport e la salute, anche in tempo di Covid. Un momento di confronto che ha visto la Malara ricordare i minuti e le ore di quel fatidico 20 febbraio fino alla scoperta del tampone positivo, ma anche quanto l’attività fisica l’abbia aiutata nel forgiarla come persona e a ritrovare, per quanto possibile, serenità durante il lockdown. «Seguivo in TV l’evolversi della situazione e mi sentivo vicinissimo a voi» le prime parole di Cipollini che ha invece ricordato i sacrifici fatti per raggiungere i suoi successi, la voglia di migliorarsi e la spinta che un investimento sullo sport a livello nazionale potrebbe dare per trovare dei «normali campioni della vita». L’appuntamento è ora per domani, domenica 4 ottobre, alle 9 per la partenza della “Pedalata dei campioni” con passaggio davanti al Maggiore di Lodi e nei centri abitati di Bertonico, Castiglione, Codogno, Casalpusterlengo e Terranova


© RIPRODUZIONE RISERVATA