Presentato il polo riabilitativo dell’Asst Melegnano Martesana
La benedizione dei locali del nuovo polo riabilitativo

Presentato il polo riabilitativo dell’Asst Melegnano Martesana

Taglio del nastro con contestazioni sindacali all’ospedale di Cassano d’Adda

Taglio del nastro e presentazione ufficiale, accompagnate da contestazioni sindacali, per il nuovo polo riabilitativo dell’Asst Melegnano Martesana. L’inaugurazione, cui sarebbe dovuta essere presente anche l’assessore al welfare nonché vicepresidente di Regione Lombardia Letizia Moratti, richiamata a Roma per la conferenza Stato-Regioni, ha visto il direttore generale di Asst, Francesco Laurelli, e Franco Cammarota, direttore di Ferb – Fondazione Europea di Ricerca Biomedica – presentare ufficialmente i nuovi spazi destinati a diventare punto di riferimento per l’intera area per quanto riguarda riabilitazione e servizi Alzhaimer e Parkinson. La struttura, frutto della ristrutturazione e delle riqualificazione della vecchia palazzina dello Zappatoni dell’ospedale di Cassano D’Adda – dove è già da tempo operativo il servizio di riabilitazione di Asst Melegnano Martesana – sarà gestito da Ferb, onlus specializzata nell’assistenza biomedica e nella ricerca. E proprio la convenzione ventennale sottoscritta con Ferb è alla base della contestazione che ha accompagnato l’inaugurazione. «Stanno continuando a svendere sanità pubblica a vantaggio delle privata – è quanto sostenuto dai rappresentanti sindacali che hanno dato vita ad un presidio all’esterno del nosocomio – quando il polo riabilitativo di Asst poteva contare su esperienza e professionalità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA