Posati i pali del “Grande fratello”, video sorvegliati tutti gli ingressi di Codogno
La posa di uno dei pali sul quale verrà installata una telecamera “intelligente”

Posati i pali del “Grande fratello”, video sorvegliati tutti gli ingressi di Codogno

Il piano sicurezza avviato oltre 4 anni fa entra nel vivo con le telecamere “intelligenti”

Codogno investe sulla sicurezza: posati i pali del “Grande fratello” ai cinque varchi principali della città per il controllo dei veicoli in entrata e in uscita. Si concretizza in questo modo il piano della giunta Passerini avviato quattro anni e mezzo fa con il maxi investimento da 220mila euro che ha portato alla Mirandolina l’impianto di video sorveglianza a copertura di tutta la zona artigianale stroncando di fatto i reati predatori. Ieri mattina sono stati installati i pali che sorreggono gli occhi elettronici alla rotonda di via Volta/cascina Gobba in direzione di Castiglione, in via Pedrazzini-Guaitamacchi, in viale Marconi lato ospedale, all’incrocio di via Mocchi lungo la direttrice per Retegno e sul tratto urbano della provinciale 234 per Casale. Le telecamere sono collegate a un server in dotazione alla polizia locale, in grado di leggere automaticamente targa e assicurazione dei mezzi in transito, trasmettendo i dati al comando che potrà utilizzarli solo per esigenze di pubblica sicurezza e utilità così come le forze dell’ordine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA