Polizia locale, calano le violazioni al codice della strada
Da sinistra Sara Casanova, il comandante Fabio Germanà Ballarino ed Elena Destefani durante la conferenza stampa

Polizia locale, calano le violazioni al codice della strada

Anche per effetto delle norme anti-Covid a Lodi aumentano invece i verbali amministrativi. Il bilancio di un anno

Oltre 4500 violazioni al codice della strada in meno rispetto allo scorso anno, passate dalle 24568 del 2019, alle 20003 del 2020. In crescita invece i verbali amministrazioni - 398 nel 2020, rispetto ai 212 dello scorso - in cui rientrano anche le violazioni alle norme anti-Covid, in tutto 90, e le persone denunciate, 26 nel corso dell’anno appena chiuso rispetto alle 6 del 2019, perchè nel primo periodo dell’anno la violazione alle norme anti-Covid comportava anche una denuncia penale. E ancora segno meno sugli incidenti, anche per le limitazioni alla circolazione (in tutto quelli rilevati sono 106 nell’anno, rispetto ai 179 del 2019), in cui le strade della top ten del rischio rimangono la statale 9 (11 incidenti), viale Milano (10 e la strada provinciale 235 (5). Sono alcuni dei dati del report sull’attività del comando di polizia locale della città di Lodi, diffusi questo pomeriggio in una conferenza stampa in occasione della ricorrenza di San Sebastiano, patrono della polizia locale. Tra le novità annunciate, anche l’attivazione di una squadra di “falchi”: quattro agenti formati per intervenire velocemente sul campo e in borghese.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola giovedì 21 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA