Polemiche sul futuro della farmacia

La farmacia comunale di Casale verso la vendita all’azienda speciale di servizi, Casale Democratica non ci sta: significherebbe «sacrificare non uno ma bensì la sussistenza di due beni di notevole valore». La notizia circola da qualche giorno, dopo il flop del secondo bando per la vendita della farmacia, e nonostante non sia ufficiale ha già scatenato la reazione della minoranza: «L’Azienda di via Fleming dovrebbe contrarre un mutuo del valore della farmacia, all’incirca di due milioni di euro, così aumentando notevolmente la sua situazione debitoria e affossando i suoi conti in maniera irrecuperabile - si legge in un comunicato a firma dei consiglieri di Casale Democratica -. A questo non gioverebbero per nulla gli oltre 100 mila euro di utili annui prodotti dalla farmacia poiché questi già sono organici ai bilanci dell’Azienda. Se ciò fosse confermato, quello che quest’amministrazione sottoscriverà non sarà un accordo economico tra le parti ma l’epitaffio dell’Azienda Speciale e dei servizi socio-sanitari erogati nel nostro comune».


© RIPRODUZIONE RISERVATA