Pienone alla festa d’autunno a Cornegliano: vince una maxi zucca da 124 chili
Le super zucche in concorso a Cornegliano

Pienone alla festa d’autunno a Cornegliano: vince una maxi zucca da 124 chili

Tanta gente domenica in paese per il tradizionale appuntamento ripresentato dopo l’interruzione a causa del covid

Rossella Mungiello

È uno dei punti fermi dell’autunno lodigiano. E dopo lo stop forzato dello scorso anno, fa il pienone la sagra patronale dei Santi Simone e Giuda alla Muzza di Cornegliano Laudense. Il successo di visitatori registrato ieri pomeriggio conferma l’attrattività della sagra d’autunno, anche palcoscenico della festa della zucca, ideata dalla Pro loco ormai 17 anni fa. Tante le proposte per lo shopping a cielo aperto - erano 46 i banchi di espositori - concentrate sull’asse principale di via Lodi e via Roma, il parco Toninelli si è trasformato nel quartiere generale delle proposte di intrattenimento, con un occhio particolare per i bimbi e le famiglie. Dalle presentazioni delle associazioni sportive che operano sul territorio al mattino - per offrire loro una vetrina privilegiata dopo il lungo periodo di stop causa pandemia - al pomeriggio dedicato al mago, al truccabimbi e poi alla musica per tutti, con lo show live di musica rock swing e jazz. E poi il luna park nella zona della Poste, l’appuntamento con il viaggio per immagini nell’ex Chiesina con la mostra personale in memoria di Pietro Sangalli. A catalizzare le attenzioni, di fronte al municipio di via Lodi, il consueto appuntamento con la pesatura degli esemplari per le premiazioni del concorso dedicato alle zucche formato maxi. Accanto a quella fuori concorso in arrivo da Sale Marasino, da 733 chilogrammi, gli esemplari nostrani che, nonostante la stagione dal clima poco adatto, sono arrivate a pesi significativi. Premiati dal sindaco di Cornegliano Claudio Moneta e dal presidente Pro loco Desiderio Bosio, Tiziano Cabrini di Castelnuovo per il primo posto con una zucca da 124 chilogrammi; al secondo posto Cosimo Ascrizzi di Paullo (68,5 chilogrammi), seguito da Mario Rossi di Livraga con una zucca da 44 kg e, al quarto posto, da Achille Oteri con un esemplare da 6,8 chilogrammi. «Il “grazie” va a tutti i volontari che hanno messo a disposizione tempo e impegno anche per questa edizione - sottolinea il sindaco Moneta -: dopo lo stop dello scorso anno, non ci aspettavano una così ampia partecipazione. Segno che la gente ha voglia di tornare a vivere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA