Picchia il fidanzato della figlia di 14 anni,  i carabinieri e un’ambulanza a scuola

Picchia il fidanzato della figlia di 14 anni,

i carabinieri e un’ambulanza a scuola

L’uomo si sarebbe arrabbiato perché la ragazza aveva “saltato” la prima ora

Va al McDonald’s con il “fidanzato”, la prima ora di lezione, poi entrambi si dirigono verso la loro scuola, l’Einaudi di San Bernardo. I due però, secondo la prima ricostruzione dei fatti, non fanno in tempo ad entrare. Il papà di lei, informato della cosa, si arrabbia, raggiunge la figlia di 14 anni e l’amico di 18 e in via Spezzaferri arrivano carabinieri e ambulanza. L’episodio è accaduto ieri mattina, intorno alle 9.20.

Secondo una prima versione dei fatti, da confermare nei dettagli, vista la delicatezza della situazione, a mandare fuori dai gangheri il padre, sarebbe stato l’ingresso a scuola della figlia, che frequenta la prima superiore, alla seconda ora di lezione e l’abbraccio che si sarebbero scambiati i due ragazzi. Il padre non era al corrente della relazione tra i due. Ad intervenire sul posto, a soccorrere il 18enne, è stata un’ambulanza della Croce rossa di Lodi. Il ragazzo è stato portato in codice verde all’ospedale di Lodi. Trenta minuti dopo l’ambulanza della Croce bianca di Sant’Angelo è intervenuta, invece, per soccorrere la ragazza. Anche la 14enne è stata condotta in codice verde all’ospedale Maggiore di Lodi.

La preside dell’Einaudi Laura Majocchi non se la sente di commentare la vicenda avvenuta fuori da scuola, alla riapertura dopo le vacanze natalizie. I carabinieri, dal canto loro, allertati dall’istituto scolastico, stanno effettuando gli accertamenti per ricostruire la vicenda.


© RIPRODUZIONE RISERVATA