PESCHIERA Sequestrate due auto intestate a “prestanomi”
Agenti della polizia locale di Peschiera

PESCHIERA Sequestrate due auto intestate a “prestanomi”

Scatta anche la denuncia a carico dei responsabili: il tutto è nato da un inseguimento da parte della polizia locale

In meno di 48 ore la polizia locale di Peschiera ha sequestrato due auto intestate a prestanomi, denunciato due persone (per circolazione con vettura radiata e per guida senza patente) e identificati i passeggeri con precedenti per ricettazione e furto. Il primo intervento è avvenuto all’inizio della settimana, quando in via Di Vittorio è stata intercettata una Peugeot 207, che non si è fermata all’alt ed è stata inseguita dagli agenti in motocicletta e in auto fino alla via Grandi, dove è stata bloccata nella zona dell’Idroscalo. A bordo c’erano tre cittadini serbi, residenti nel campo nomadi di Muggiano: nessuno dei tre era in possesso della patente di guida e a loro carico risultava una lunga lista di precedenti. La macchina era intestata a prestanome e “radiata” dalla circolazione stradale. Per tale motivo il conducente è stato denunciato. Il giorno dopo gli agenti hanno fermato una Lancia Ypsilon, anch’essa intestata a prestanome (che sarà proposta per la radiazione), condotta da un albanese privo di documenti, fotosegnalato e identificato in caserma: si tratta di un pluripregiudicato per reati predatori, individuato a Canzo, mentre cercava di sottrarsi al controllo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA