Per i ladri non esistono il covid nè le vacanze: tentata irruzione in una villa a Cerro
Un ladro in azione (Foto by archivio)

Per i ladri non esistono il covid nè le vacanze: tentata irruzione in una villa a Cerro

Domenica in pieno giorno, i vicini chiamano il “112”

Tentano il colpo in villa nel cuore di Cerro al Lambro, ma vengono messi in fuga dalla vicina di casa, che fa parte del controllo del vicinato tanto attivo in ambito locale. Il blitz è scattato attorno alle 16.30 di domenica quando, approfittando dell’assenza dei padroni di casa, tre ladri hanno messo nel mirino un’abitazione nella zona di via Pertini nel pieno centro di Cerro: in base ad una prima ricostruzione dei fatti, servendosi di un piede di porco hanno iniziato a forzare le inferriate della portafinestra, scassinata la quale sarebbe penetrati nella villa deserta, dove avrebbero avuto la possibilità di agire completamente indisturbati. Ma l’altro giorno la banda di ladri non ha fatto i conti con una vicina di casa che, facente parte dei tanti gruppi di controllo del vicinato attivi nella realtà locale, ha iniziato a urlare a squarciagola non appena si è resa conto del furto in atto. E a quel punto, avendo ormai capito di essere stati scoperti, sono stati costretti alla fuga a mani vuote. «Come accaduto varie volte in passato, anche stavolta il controllo del vicinato si è rivelato fondamentale per scongiurare un atto criminoso sul nostro territorio - ribadisce soddisfatto il coordinatore dei vari gruppi presenti in paese Leonardo Cordone -. Nasce da qui la necessità di promuovere con sempre maggior costanza iniziative di questo tipo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA