Pendolari, un’estate di disagi: «Viaggiare sui treni è diventata un’odissea»
I pendolari in attesa dei treni

Pendolari, un’estate di disagi: «Viaggiare sui treni è diventata un’odissea»

Ritardi, guasti e soppressioni sulla linea S1 Milano-Lodi

«Tra ritardi, guasti e soppressioni, viaggiare sui treni è diventata un’odissea». Tra un misto di rabbia, amarezza e rassegnazione, i pendolari del Sudmilano raccontano così l’estate di disagi vissuta sui treni, dove sono all’ordine del giorno i disservizi sulla linea S1 Milano-Lodi. «L’ultimo è solo di stamattina (giovedì ndr) quando, in partenza dal vicino scalo di Lodi, il treno è arrivato con venti minuti di ritardo alla stazione di San Zenone - racconta amareggiata Giusy Messina, referente del comitato pendolari del Lodigiano e del Sudmilano -. Per non parlare dell’aria condizionata spesso in tilt e dei convogli sempre più corti, a volte ci sono sole tre carrozze, che negli orari di punta ci costringono a viaggiare ammassati. Il tutto completato dai tanti viaggiatori senza mascherina, che contribuiscono ad aggravare ancor di più la situazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA