Paullo, l’ex scuola elementare diventerà un polo della cultura
La presentazione del polo culturale di Paullo (Cuti)

Paullo, l’ex scuola elementare diventerà un polo della cultura

Presentato il progetto, finanziato con i fondi del Pnrr

Un unico grande centro urbano, con spazi “aperti” e “chiusi” per regalare alla città un nuovo luogo d’incontro e socializzazione. Dopo il restyling completo della piazza della Libertà e della via Mazzini in dirittura d’arrivo, l’agorà di Paullo si estenderà con il recupero dell’ex scuola elementare ridisegnata in polo culturale e dell’area a parcheggio in collegamento con la piazza Berlinguer. Un’operazione che può contare su un finanziamento di 5 milioni di euro nell’ambito del piano “Come in” di Città Metropolitana finanziato tramite i fondi del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza). Quel che sarà, da qui ai prossimi anni, il cuore pulsante paullese è stato presentato in un’assemblea pubblica che si è tenuta sabato mattina in sala consigliare. Tra gli invitati i rappresentanti di Città Metropolitana, gli studi di consulenza che hanno seguito i vari progetti, ma anche le istituzioni e le associazioni locali, tra cui Spm (Società Paullese Multiservizi), Pro loco, Caffè doppio, parrocchia e dirigenza scolastica. Il primo spunto alla discussione lo ha offerto la vicepresidente di Città Metropolitana Michela Palestra, che ha offerto il suo contributo in collegamento video a distanza, coadiuvata dai consiglieri metropolitani delegati Giorgio Mantoan e Francesco Vassallo, che erano invece presenti a Paullo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA