PAULLO Il parco Muzza preso di mira, i vandali si firmano “Gang”
Uno dei giochi già sistemati

PAULLO Il parco Muzza preso di mira, i vandali si firmano “Gang”

Sono stati imbrattati i giochi. Le scritte subito ripulite dai volontari

I writers imbrattano i giochi per i bambini al parco Muzza di Paullo. Disegni osceni e scritte a pennarello nero firmati da una fantomatica “Gang”, che ha lasciato il suo segno nella notte tra sabato e domenica.

Probabilmente gli stessi “ragazzini terribili” che avevano già colpito nel recente passato al parco San Tarcisio e ancora al parco Muzza, causando danni per migliaia di euro, “riparati” grazie all’opera dei volontari. E ancora loro, nel pomeriggio di lunedì, hanno “lavato” le installazioni riportandole all’aspetto originale.

In azione l’associazione “Paullo Nostra”, che ha risposto alla richiesta dell’amministrazione comunale. Quattro soci, per circa due ore sono stati impegnati nella pulizia, utilizzando solo stracci e uno speciale diluente nitro per non rovinare la vernice sottostante. «Abbiamo dovuto svolgere un lavoro certosino, attenti a non intaccare la struttura - spiega il presidente di “Paullo Nostra” Giuseppe Cella -. Per l’operazione abbiamo utilizzato un diluente, che ci è stato consigliato da un carrozziere e che avevamo già usato sia al parco Muzza che al parco San Tarcisio. Fortunatamente siamo riusciti a ripristinare le strutture senza rovinarle» e in particolare a restituire al gioco dei bambini il castello con lo scivolo e le altre attrezzature di svago che erano costati all’amministrazione circa 30mila euro l’estate scorsa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA