PAULLO Anziana cade e in piena notte resta bloccata in casa, salvata dalla presidente Auser e dai vigili del fuoco

PAULLO Anziana cade e in piena notte resta bloccata in casa, salvata dalla presidente Auser e dai vigili del fuoco

La donna 83enne è stata confortata e assistita dalla presidente dell’associazione Maria Berloto fino all’intervento dei soccorritori

Si è sentita male nel suo appartamento ed è stata soccorsa dalla presidente dell’Auser e dai vigili del fuoco.

Per un’ora e mezza, fino all’arrivo dell’ambulanza, nella notte tra sabato e domenica, una donna di 83 anni, rimasta chiusa in casa a Paullo, è stata confortata e assistita dalla presidente dell’associazione Maria Berloto. Una storia a lieto fine per l’inquilina, che è stata trasportata in ospedale e ora sta bene. È successo tutto nel cuore della notte, quando l’anziana - che vive da sola in via Manzoni - è caduta sul pavimento nella camera da letto, probabilmente a causa di un calo di pressione. Stordita, ha provato più volte a rialzarsi in piedi senza farcela, quindi è riuscita ad afferrare il suo cellulare e a chiamare la persona che sentiva più vicina a lei: la presidente dell’Auser, che è l’associazione che l’anziana frequenta, ma è anche un punto di riferimento per molti pensionati in città. Maria Berloto, che stava guardando la televisione con il marito, ha ricevuto la chiamata pochi minuti prima dell’una: ha riconosciuto la voce dell’amica, che con poche parole al cellulare le ha chiesto aiuto, riferendo solo di essere caduta in casa.

All’una di notte, Maria Berloto e il marito si sono precipitati in via Manzoni per dare assistenza all’anziana. Una residente ha aperto il portone permettendo alla presidente dell’Auser di salire e di raggiungere l’appartamento al terzo piano, dove vive l’anziana, ma Berloto non è potuta entrare nell’abitazione: la porta, infatti, era chiusa e l’inquilina in difficoltà non è riuscita ad aprirla. Si è trascinata fino all’uscio, ma non è stata in grado di sbloccare la serratura. Per circa un’ora e mezza, allora, la presidente è rimasta con l’anziana, dandole conforto e cercando di tranquillizzarla, provando a sua volta ad aprire la porta. Vano ogni tentativo, sono stati allertati i vigili del fuoco che sono arrivati in meno di dieci minuti. Dalla strada sono saliti con un’autoscala fino all’appartamento, sono entrati da una finestra e, in pochi minuti, hanno aperto la porta di casa riuscendo a “liberare” l’anziana e a consegnarla alle cure degli amici e dei soccorritori che nel frattempo erano stati avvertiti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA