Paullo: abbandona rifiuti e viene multato per 600 euro
La piazza del municipio di Paullo

Paullo: abbandona rifiuti e viene multato per 600 euro

Funzionano le fototrappole dei vigili: ne saranno installate altre

Il Comune di Paullo moltiplica gli “occhi elettronici” sul territorio per stanare gli “ecofurbi”. Sei le fotocamere digitali impiegate da gennaio, che hanno permesso di “incastrare” un inquinatore in flagranza di reato. «Dall’inizio dell’anno - illustra l’assessore alla sicurezza Massimiliano Consolati -stiamo posizionando le “fototrappole” in punti diversi della nostra città, alternando le zone sotto controllo. Da gennaio a marzo sono state effettuate 63 giornate di registrazione e abbiamo sanzionato una persona per lo sversamento di rifiuti». Una multa di 600 euro, oltre alle spese per la bonifica dell’area. Non una novità, visto che l’anno scorso gli agenti, grazie alle apparecchiature elettroniche, erano riusciti a smascherare un operatore commerciale che aveva scaricato listelli per i parquet al parco Muzza e un privato che aveva svuotato una cisterna in un campo inquinando il fosso attiguo. Oltre a installare due nuove telecamere, il Comune metterà in campo agenti in borghese per multare chi non raccoglie le deiezioni canine e anche per reprimere l’odioso fenomeno dei borseggi nei supermercati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA