Paullese, super ingorgo e tanti disagi
Viabilità stravolta a causa della chiusura

Paullese, super ingorgo e tanti disagi

Mercoledì primo giorno con una serie di problemi soprattutto per chi deve raggiungere Paullo

Con la chiusura di 18 mesi della Paullese, tra cascina Linate e il ponte sulla Muzza, da mercoledì è cambiata completamente la viabilità locale. Non tanto per i pendolari che ogni giorno percorrono la Paullese per raggiungere Milano, che seppur con la strada chiusa hanno potuto approfittare della contemporanea apertura della nuova complanare (una strada di servizio a due corsie) evitando il semaforo di Conterico, quanto per chi deve raggiungere gli altri Comuni del Sudmilano o si muove in pullman. D’altronde sono proprio queste le difficoltà più gravi emerse nella giornata di esordio delle deviazioni previste per consentire i lavori di raddoppio della carreggiata della Paullese (come previsto nel primo stralcio, tratto A, del secondo lotto appaltato all’azienda Gimaco). Di fatto, a fine giornata, i commenti dei pendolari, diretti dal Cremasco e dal Lodigiano verso Milano, sono stati positivi, anche se con limite di velocità abbassato (a 40 chilometri orari) e divieto di sorpasso:

A confermare l’assenza di problematiche sulla complanare e sulla 161, è stata la polizia locale di Paullo che ha presidiato l’incrocio durante la mattinata. Molto più critico lo scenario in città, a Paullo, dove gli effetti della chiusura si sono fatti sentire. Sono state cancellate le due fermate dei pullman all’altezza di Conterico, bloccato l’ingresso e l’uscita dalla città da via Manzoni reindirizzando il traffico interno sulla via Milano e la strada per cascina Gavazzo. Da qui, gli abitanti di Paullo sono obbligati a passare per raggiungere Milano (chiusa l’uscita di via Manzoni). Il risultato? «Alle 6.55, all’altezza di cascina Gavazzo, c’era una lunghissima fila di mezzi e il traffico era completamente bloccato». Non solo, perché durante il primo giorno con la nuova viabilità sono stati registrati anche molti passaggi di veicoli di non residenti che hanno fatto aumentare il traffico. Va detto però che nei giorni a venire il problema del traffico esterno è destinato a scemare, anche perché il comune di Paullo ha deciso di confermare la Zona a traffico limitato dalle 7 alle 9. Per ultimo, ma non di minore importanza, con la chiusura della Paullese sono state anche soppresse le due fermate dei pullman sulla 415, all’altezza dell’incrocio di Conterico-Paullo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA