OSPEDALETTO Giovanissimi vandali in azione nel parcheggio del santuario
Il santuario della Madonna del Fontanone

OSPEDALETTO Giovanissimi vandali in azione nel parcheggio del santuario

Festa di fine anno scolastico alcolica nei pressi dell’edificio dedicato alla Madonna del Fontanone

Festa di fine anno alcolica e vandalismi nel parcheggio della Madonna del Fontanone, la chiesetta secentesca che sorge lungo la vecchia stradina bassa che collega Ospedaletto a Senna Lodigiana. Luogo di culto di tanti fedeli dei paesi limitrofi. Nella serata di martedì, ultimo giorno di scuola, una cinquantina di ragazzi si è data appuntamento nel parcheggio comunale del santuario per festeggiare l’inizio delle vacanze estive e in sfregio al luogo sacro ha versato alcune bottigliette di birra sui gradoni intorno alla vasca del fontanone. Per completare l’opera i giovani hanno saccheggiato una decina di candele dalla grata della chiesa e le hanno gettate nel campo adiacente. Né è la prima volta che succede.

Ai primi di marzo un volontario aveva raccolto due sacchi di bottiglie di birra e liquori abbandonati intorno all’edificio di culto, mentre sul rivone alle spalle del tempio aveva rinvenuto tre candele gettate in una buca appositamente scavata. Alcune scritte e segni sui muri apparsi tempo prima erano stati poi cancellati dai volontari che con dedizione curano da anni il santuario mariano. «Mi hanno informato della presenza dei ragazzi e ho telefonato subito al sindaco e a un assessore e poi ai carabinieri - racconta il parroco don Luca Pomati -. Non me la sentivo di andare da solo al santuario». Mercoledì mattina alla Santa Messa delle 9.30 don Luca ha informato i fedeli dell’accaduto invitando tutti a pregare: «La Madonna del Fontanone è un luogo sacro per noi credenti ma anche per chi non crede, non capisco perché non si rispettino le mura, la sorgente e l’immagine di Maria Vergine delle Grazie. Preghiamo la Madonna del Fontanone per questi ragazzi e per le loro famiglie». Decisi a reprimere il fenomeno, al termine della celebrazione il parroco e alcuni fedeli hanno deliberato d’installare le telecamere. Si arginerebbe così anche l’abitudine di chi fa fare il bagno al cane nella secolare vasca dei pesci.


© RIPRODUZIONE RISERVATA