ORIO LITTA Le vacanze estive di una classe cominciano... ma in quarantena
La scuola primaria di Orio Litta che ospita la classe finita in quarantena

ORIO LITTA Le vacanze estive di una classe cominciano... ma in quarantena

Per la terza volta un caso positivo costringe all’isolamento la quarta D della primaria

Inizio delle vacanze in quarantena per i bambini della 4 D della scuola primaria di Orio Litta, dove per la terza volta nell’ultimo mese è stato registrato un caso Covid in classe. Niente piscina quindi né centro estivo, ma tutti in isolamento a casa, e con loro anche i genitori che dalla scorsa settimana, quando si è scoperto che un alunno era positivo, hanno dovuto chiedere di nuovo congedo dal lavoro. Il primo episodio risale a subito dopo Pasqua, quando a risultare positivi erano stati una docente e un’alunna, per cui il rientro a scuola era durato pochissimi giorni e gli scolari si erano ritrovati a fare nuovamente lezione in dad, collegati al computer dalla loro cameretta. Tornati finalmente sui banchi di scuola, è stato un docente di sostegno a riscontrare la positività al virus, senonché la dirigente scolastica Carmela Tedesi aveva dovuto richiamare le famiglie perché tenessero i figlioletti a casa. E le cose non sono andate meglio neppure al terzo rientro in classe. È di qualche giorno fa, infatti, la comunicazione che un alunno risultato negativo al tampone rapido e quindi rientrato in classe, all’esito dell’esame molecolare si è scoperto invece positivo. Asintomatico ma positivo.

Così sia lui che i compagni hanno dovuto rinunciare anche agli ultimi giorni di lezione in aula, anticipando si fa per dire le vacanze, ma solo perché impossibilitati ad andare a scuola. Tanto da non aver potuto nemmeno augurarsi una buona estate. A fare loro gli auguri ha pensato però la preside Tedesi: «Ho detto loro che sono stati tutti molto bravi nel rispetto delle norme anti-Covid e nell’utilizzo della mascherina e mi sono complimentata – spiega la dirigente scolastica -. Mi spiace che nell’ultimo mese siano stati un po’ penalizzati ma hanno fatto comunque sempre lezione, collegati a tutte le ore online, e c’è sempre stato l’aggancio con la scuola anche per fare i compiti, in modo da aiutarli e sollevare almeno un po’ le famiglie».

Alle prese con l’ennesima quarantena proprio mentre l’estate è alle porte e c’è chi aveva già progettato la partenza per il mare o la montagna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA