Oltre 5mila casi nel 2021, il Covid nel Sudmilano è ancora uno spauracchio

Oltre 5mila casi nel 2021, il Covid nel Sudmilano è ancora uno spauracchio

Il bilancio dei positivi negli ultimi quattro mesi

Oltre 5mila nuovi casi da inizio anno, marzo il mese peggiore, aprile peggio di gennaio. Il bilancio delle positività da Covid nel 2021 rivela come nel Sudmilano la curva dei contagi abbia sì imboccato una parabola discendente, ma resti comunque significativa.

Il picco dei casi – nei 16 comuni monitorati dal Cittadino, compresa l’enclave di San Colombano al Lambro - è stato registrato in marzo (1.985 su un totale da inizio anno di 5.238), un numero che ha avvicinato quello dell’ottobre 2020 quando ha preso il via la seconda ondata pandemica, ma che è rimasto molto lontano dai 4.895 contagi del novembre 2020, quando il virus era tornato a colpire con particolare durezza. L’incremento rispetto ai primi due mesi del 2020 (1.054 positivi a gennaio, 1.022 a febbraio) è stato comunque significativo, assai prossimo al raddoppio. In aprile la situazione è migliorata: i nuovi positivi sono stati 1.177, sui livelli dello scorso dicembre, una flessione importante ma non decisiva, a dispetto dell’introduzione della zona rossa e poi arancione, anche se il trend settimanale si è mostrato nel mese lievemente decrescente. Sarà interessante ora monitorare la situazione alla luce dell’allentamento delle misure restrittive.


© RIPRODUZIONE RISERVATA