OLIMPIADI È italiano l’uomo più veloce del mondo
Al centro, Jacobs

OLIMPIADI È italiano l’uomo più veloce del mondo

L’azzurro Marcell Jacobs vince l’oro nei 100 metri con 9”80

Un Edoardo Scotti appena discreto non può festeggiare in una domenica storica per l’atletica azzurra. L’Italia atletica vola oltre qualsiasi sogno con due medaglie d’oro arrivate nel giro di un quarto d’ora: nell’alto con la rinascita di Gianmarco Tamberi (ex aequo con il qatarino Mutaz Essa Barshim) e nei 100 metri con Marcell Jacobs con il record europeo a 9”80, a raccogliere l’eredità di Usain Bolt, laddove nessuno osava sperare. Scotti nel frattempo era uscito in batteria nei 400 metri: il suo 45”71 vale il quarto posto nella sesta e ultima eliminatoria ed è il terzo crono escluso dalla semifinale. Prossimo appuntamento per lui la 4x400 uomini (venerdì le batterie).

Mentre l’Italbasket di Danilo Gallinari scopre l’avversario nei quarti di finale (martedì affronterà la Francia) il nuoto conquista la sesta medaglia in vasca: dopo il quarto posto sui 1500 sl di uno stoico Gregorio Paltrinieri arriva uno storico bronzo per la 4x100 mista di Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi (che ha iniziato la lunga rincorsa ai Giochi lo scorso dicembre proprio alla Faustina), Federico Burdisso e Alessandro Miressi. È medaglia certa pure nella vela: Ruggero Tita e Caterina Banti sono sicuri quantomeno dell’argento nella classe Nacra 17 e nella medal race basterà loro un sesto posto per il titolo.

La scherma invece è l’enigma di questi Giochi: nessun oro come non accadeva da Mosca 1980, azzurri clamorosamente fuori ai quarti nel fioretto maschile a squadre contro il Giappone. Dopo Tokyo la disciplina è destinata a subire un piccolo terremoto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA