Nuovo ingresso a Casale, via ai lavori

Nuovo ingresso a Casale, via ai lavori

Sono incominciate le opere di sbancamento

Il nuovo ingresso di Casale sempre più concreto: si prepara il terreno per il maxi cantiere atteso per febbraio. Sono iniziati in questi giorni i lavori di estirpazione e abbattimento delle piante che popolano l’area verde in zona cimitero, espropriata dal comune di Casale proprio per progettare il nuovo ingresso alla città.

«Sono due appalti differenti ma ovviamente legati - spiega il sindaco Flavio Parmesani - perché i lavori cominciati riguardano la pulizia e l’estirpazione di alcune piante dell’area verde che costeggia il cimitero, indispensabile per realizzare il nuovo ingresso, mentre la prossima settimana uscirà il bando per assegnare l’opera».

I lavori in corso sono stati affidati alla ditta Floema di Somaglia, per una spesa di circa 18mila euro. Si tratta di un intervento funzionale al cantiere del nuovo ingresso da 500mila euro, di cui circa 265mila coperti da finanziamenti ministeriali e il resto da finanze comunali. Approvato lo studio di fattibilità, esaminato il progetto in commissione territorio, il progetto definitivo ed esecutivo passerà dalle carte all’opera con il bando di novembre. Una volta appaltati i lavori: l’obiettivo è quello di aprire il cantiere per febbraio e concludere per giugno.

I mezzi al lavoro nel rettangolo verde, che si estende fra la via Emilia e il parcheggio del campo santo, sono i primi segnali visibili di un progetto di cui si discute da anni: un accesso canalizzato per entrare a Casale dalla via Emilia, sia provenendo da Piacenza che da Lodi, attraverso via Rimembranze, potendo uscire però soltanto svoltando verso Piacenza, ma con la possibilità di sfruttare a pochissimi metri la storica rotonda lungo la statale per rimettersi in carreggiata verso Lodi.

Il nuovo accesso sanerà una situazione irregolare, per cui molti automobilisti utilizzano oggi un accesso privato dalla via Emilia come scorciatoia per ritrovarsi in pochi secondi in piazza Repubblica, passando dal parcheggio del cimitero e da via Rimembranze.

Completata l’opera invece, le auto in arrivo dalla via Emilia entreranno in città dall’ingresso canalizzato, spostato solo di pochi metri verso il cimitero rispetto a quello irregolare, percorrendo la nuova strada a doppia corsia: una carreggiata larga circa 8 metri che sorgerà al centro dell’attuale parcheggio del cimitero (la parte dei parcheggi in zona alta, verso la via Emilia). I posti auto rubati dalla nuova strada, costeggiata da aiuole e illuminazione a led, saranno recuperati esternamente alla carreggiata, ai lati.

I 90 parcheggi attuali verranno garantiti con una aggiunta di altri 30 posti, per un totale di 120 stalli. La pendenza della strada sarà quella dell’attuale pista ciclabile, che verrà spostata verso il cimitero, rimanendo sulla destra entrando dalla via Emilia. La fascia verde a riposo del campo santo sarà in parte mantenuta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA