SANT’ANGELO Nuove invasioni a Belfuggito: «Ma il Comune cosa ha fatto?»

SANT’ANGELO Nuove invasioni

a Belfuggito: «Ma il Comune cosa ha fatto?»

“Voltiamo Pagina” incalza il sindaco su controlli e ordinanze non applicate

Sette domande per conoscere lo stato dell’arte a Cascina Belfuggito. Torna al centro del dibattito pubblico, a Sant’Angelo, il complesso rurale alle porte della città in direzione delle colline, teatro da tempo di un’occupazione abusiva e di numerosi blitz delle forze dell’ordine. Dopo la denuncia sul “ripopolamento” in atto e l’intervento dei carabinieri subito dopo, anche la politica in città si mobilita. È il caso del gruppo di minoranza “Voltiamo Pagina”, rappresentato in consiglio da Angelo Pozzi, Ugo Speziani e Monica Bagnaschi, che ha presentato un’interrogazione consiliare per chiedere lumi al sindaco Maurizio Villa, in quanto autorità locale di pubblica sicurezza. Al primo cittadino, i consiglieri chiedono di fornire informazioni ufficiali ed esaurienti in ordine alla situazione effettiva alla data odierna della Cascina in ordine a presenze irregolari, presenza di rifiuti di varie tipologie, ma anche sulla presenza di attività irregolari, vietate e pericolose. E ancora su che controlli e misure preventive sono state poste in atto dal Comune, dal luglio 2019 ad oggi, per evitare che la cascina venisse nuovamente occupata in modo irregolare o abusivo; i motivi per cui non è si è proceduto ad attuare quanto previsto dall’ordinanza emessa nel luglio con cui veniva ordinata la demolizione delle opere abusive e l’acquisizione del bene e del sedime dell’area al patrimonio comunale in caso di mancata attuazione degli obblighi da parte del proprietario entro 90 giorni, oggi scaduti. I consiglieri di “Voltiamo Pagina” chiedono poi che tipo di provvedimenti il Comune intende adottare per far cessare l’irregolare situazione derivante da presenze abusive, accumulo di rifiuti e svolgimento di attività irregolari segnalate e che determinazioni intende assumere sulla demolizione delle opere abusive e l’acquisizione del bene al patrimonio comunale. E che interventi intende attuare per la salvaguardia della sicurezza non solo di chi abita regolarmente a cascina Belfuggito, ma dell’intera collettività, e in che tempi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA