Nel Lodigiano circolano ancora più di 9mila auto Euro 0

Nel Lodigiano circolano ancora più di 9mila auto Euro 0

Nel complesso il 26 per cento delle vetture in strada ha più di 15 anni

Dal primo agosto sono scattati gli incentivi statali per l’acquisto di autovetture Euro 6, una novità importante che potrebbe aiutare a svecchiare un parco auto lombardo che non gode di ottima salute; secondo l’elaborazione di Facile.it, realizzata su dati ufficiali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti* aggiornati al 31 dicembre 2019, nei registri della motorizzazione lombarda risultano ancora registrate 383.361 automobili Euro 0, corrispondenti al 6,02% del totale vetture ad uso privato in circolazione.

Per quanto riguarda a provincia lodigiana risultano ancora iscritte 9.320 automobili Euro 0, corrispondenti al 6,41% del totale vetture ad uso privato registrate.

E il quadro peggiora ulteriormente se si allarga l’analisi. Considerando le automobili Euro 0-1-2-3 si arriva, in totale, a 37.327; vale a dire che il 26% della auto potenzialmente in strada a Lodi ha 15 anni o più di anzianità.

Considerando l’intera Lombardia, come sono distribuite a livello provinciale queste autovetture? Se si guarda al rapporto percentuale, la maglia nera della regione spetta alla provincia di Pavia (6,77%, 24.691 veicoli), seguita da Milano (6,60%, 125.824), Mantova (6,50%, 17.815 veicoli), Lodi (6,41%, 9.320) e Sondrio (6,28%, 7.212). Continuando a scorrere la classifica troviamo le province di Brescia (6,07%, 50.129), Como (5,97%, 24.492 auto private), Varese (5,55%, 33.515 veicoli) e Bergamo (5,53%, 38.889). Chiudono la graduatoria lombarda le province di Lecco (5,45%, 12.022 autovetture), Cremona (5,38%, 12.232) e Monza e Brianza (4,72%, 27.220 autovetture).

A livello nazionale, fanno peggio della Lombardia solo la Campania e la Sicilia, mentre se si guarda al rapporto percentuale la regione si posizione fra le migliori di Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA