Nel 2010 a Lodi crollo delle vendite di immobili, ma i prezzi non calano

Nel 2010 a Lodi crollo delle vendite di immobili, ma i prezzi non calano

Tra il 2009 e il 2010 il mercato immobiliare a Lodi ha subito un calo dell'8,3 per cento, un valore negativo che non trova riscontro nè nel panorama nazionale nè nel resto della provincia, dove le compravendite presentano il segno meno, ma contenuto allo 0,8 per cento. Nella seconda metà dello scorso anno i prezzi si sono comunque mantenuti stabili, in controtendenza rispetto al mercato immobiliare italiano che mostra ancora una leggera tendenza al ribasso. Sono questi gli elementi che spiccano tra i dati presentati da Tecnocasa sul mercato immobiliare a Lodi. Tra le zone più richieste sono da segnalare alcune strade centrali (via Marsala, via Garibaldi, corso Archinti e corso Roma) ma a questo apprezzamento del mercato fa da contraltare in centro storico l’aumentata richiesta di immobili in locazione: in passato ad affittare erano prevalentemente società per i propri dipendenti e dirigenti, mentre attualmente le richieste arrivano anche da coppie e famiglie che non riescono ad accedere al mercato del credito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA