Mulazzano, un pitone sulla Muzza
Il serpente sulla Muzza

Mulazzano, un pitone sulla Muzza

L’animale esotico era morto da poco, indagano i carabinieri forestali

Abbandonato sulle rive della Muzza, è mistero sul pitone morto spuntato a Mulazzano, il cui sindaco Silvia Giudici ha condannato fermamente il gesto di profonda inciviltà. È successo tutto in questi giorni quando, durante un giro in bicicletta per le campagne del territorio, il mulazzanese Massimo Rampini ha notato il serpente in riva alla Muzza in direzione di Cassino d’Alberi e Paullo. «Lungo oltre due metri, dopo la sorpresa iniziale avevamo una gran paura - sono le sue parole -: solo in un secondo tempo ci siamo resi conto che era morto». Sul caso del pitone ha preso posizione anche il sindaco Giudici. «Non appena saputo del ritrovamento, la polizia locale ha preso immediatamente contatto con i carabinieri forestali competenti in materia, dai quali ha ricevuto il nulla osta per la rimozione dell’animale - ha chiarito -. Poi è stato portato in Comune dove, seguendo naturalmente tutte le procedure previste in casi simili, è stato smaltito attraverso l’intervento di specialisti per operazioni di questo tipo». Nel frattempo sono scattate le indagini per fare luce sulla singolare vicenda, che non ha precedenti nella realtà locale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA