Discariche abusive alle porte di San Donato
Rifiuti lungo la Paullese

Discariche abusive alle porte di San Donato

Interessato lo svincolo tra l’uscita dall’area della metro e il primo accesso cittadino

A San Donato sono riapparsi mucchi di rifiuti vari abbandonati dalle solite mani ignote che utilizzano il tratto iniziale della Paullese - lo svincolo che si trova tra l’uscita dall’area della stazione della metropolitana e il primo accesso cittadino - in una comoda discarica per chi decide di liberarsi di tutto un po’. In quei pochi metri che separano via Marignano dall’immissione in Paullese, zona protetta da “sguardi indiscreti” dal cavalcavia sovrastante che trasforma quel piccolo pezzetto di viabilità in una sorta di piccola enclave extracittadina, difficile da monitorare, si trovano rifiuti di ogni tipo.

Una discarica in piena regola, lunga diversi metri e seminascosta dalla vegetazione che, complice le piogge abbondanti di questo inizio estate è tornata a trasformare i bordi strada in piccole foreste incolte, che diventa biglietto da visita ben poco gradito ed apprezzato dalla città di San Donato che ha, a poche centinaia di metri di distanza, uno dei suoi ingressi principali.

Gli scarichi abusivi di materiale, del resto, sono segnalati in diverse zone della ex statale Paullese, e se nel tratto iniziale paiono essere presenza costante, non meno preoccupante è la situazione nelle piazzole di emergenza e negli slarghi che costeggiano l’intero tracciato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA