Monopattini elettrici, la Lombardia vuole più severità: «Solo maggiorenni assicurati e con casco»
L’incidente a Lodi nello scorso luglio fra un auto e un monopattino elettrico (archivio)

Monopattini elettrici, la Lombardia vuole più severità: «Solo maggiorenni assicurati e con casco»

Una proposta di legge in Parlamento, anche a Lodi recentemente ci sono stati gravi incidenti

Redazione web

Era già stata promessa dopo alcuni gravi incidenti occorsi tra luglio ed inizio agosto, di cui uno a Lodi, e che hanno portato il conto 663 da giugno 2020 ad oggi. Ora Regione Lombardia è pronta a presentare la propria proposta di legge al Parlamento per la modifica di alcune disposizioni per l’utilizzo dei monopattini elettrici. «Gli incidenti si susseguono, quotidianamente, in modo preoccupante - ha ricordato l’assessore regionale alla sicurezza Riccardo De Corato nel corso della XXV edizione di “Living and walking in cities- Lwc” -. Il 12 giugno 2020 è stato registrato il primo morto in Italia per incidente in monopattino, qualche mese dopo è toccato ad una mamma, finita sotto un Tir. L’ultimo tragico evento riguarda la morte di un ragazzino di 13 anni a Sesto San Giovanni». Lunedì la giunta regionale ha approvato la sua proposta da presentare a Roma. Tra i punti fondamentali vi è la stipula di un’assicurazione. «Ciò, in considerazione del verosimile rischio che l’uso del mezzo possa causare danni a terzi – ha spiegato De Corato a margine dell’approvazione di lunedì -. Nella vigente legislazione l’obbligo di copertura assicurativa è stabilito solo per lo svolgimento del servizio di noleggio». Non più under 18 alla guida, ma solo maggiorenni. «Proprio per il potenziale rischio che comporta la guida di tale mezzo – aggiunge l’assessore -. Il vigente comma 75-ter ne consente l’utilizzo anche ai minori che abbiano compiuto 14 anni». Niente minorenni e messa in sicurezza costante: «A tutti i conducenti dei monopattini elettrici l’obbligo di indossare idoneo casco protettivo», conclude De Corato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA