Minaccia l’assistente sociale con un coltello di 19 centimetri

Il tribunale dei minori preleva a sorpresa il suo fratello minore dalla scuola, per allontanarlo dalla famiglia, e lui se la prende con due assistenti sociali minacciandole con un coltello a serramanico lungo 19 centimetri: è successo in municipio a Tavazzano, dove, su richiesta di una delle assistenti, riuscita a lasciare l’ufficio e a raggiungere un telefono, sono poi intervenuti anche i carabinieri per riportare la calma. Protagonista un 18enne che è stato arrestato per il porto dell’arma bianca non autorizzato e per resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Pur essendo incensurato, il 18enne, dopo essersi detto pentito in tribunale, si è comunque visto mandare in carcere in custodia cautelare.

Un 18enne in manette a Tavazzano


© RIPRODUZIONE RISERVATA