Melegnano, si svela il progetto della “nuova” via Conciliazione
Via Conciliazione a Melegnano

Melegnano, si svela il progetto della “nuova” via Conciliazione

La riqualificazione della centralissima arteria sarà presentato lunedì sulla pagina Facebook del Comune

Con il progetto di riqualificazione presentato pubblicamente all’inizio della prossima settimana, a Melegnano si alza il sipario sulla rivoluzione della centralissima via Conciliazione, la strada che taglia in due il cuore della città. L’appuntamento è fissato per le 18 di lunedì, quando il sindaco Pd Rodolfo Bertoli con l’assessore ai lavori pubblici Maria Luisa Ravarini e il progettista Valerio Montieri presenteranno ufficialmente il progetto preliminare del nuovo volto di via Conciliazione. Con la presentazione pubblica ma rispettosa delle norme anti-Covid, lo studio di fattibilità sarà illustrato sulla pagina Facebook del Comune (fb.me/ComuneMelegnano): una volta terminata la parte illustrativa, i relatori resteranno a disposizione per rispondere alle domande dei cittadini, raccogliere suggerimenti e proposte formulati attraverso i commenti al post. Qualora non sia possibile seguire la diretta, il video rimarrà comunque disponibile sulla pagina Facebook del Comune, sino al 31 gennaio ci sarà l'opportunità di presentare domande e suggerimenti tramite commenti o messaggi privati. «La nuova via Conciliazione sarà uno spazio ritrovato per la città - rimarca il sindaco Bertoli -, un luogo recuperato perché non si tratta di un progetto viabilistico, ma di un nuovo modo di intendere la vivibilità di quest’area cittadina». Come ribadito dall’assessore Ravarini, il rivoluzionario progetto verrà promosso attraverso una serie di passaggi successivi, il primo dei quali vedrà proprio la presentazione dello studio di fattibilità alla popolazione locale, a cui seguirà l’elaborazione del piano definitivo, che potrà ancora accogliere i suggerimenti dei melegnanesi. La terza fase prevede infine una nuova presentazione pubblica che avrà al centro il progetto cantierabile. «Rispettiamo così un preciso impegno preso con la cittadinanza - conclude Ravarini -, proseguiamo il percorso iniziato con la variazione di bilancio da 530 mila euro, grazie ai quali sarà possibile sostenere l’intervento».


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola sabato 16 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA