MELEGNANO La Bolla del Perdono ha fatto il suo ingresso in basilica VIDEO

MELEGNANO La Bolla del Perdono ha fatto il suo ingresso in basilica VIDEO

L’appuntamento del Giovedì Santo torna dopo due anni di assenza a causa della pandemia tra momenti di svago e il culmine religioso

Ore 12.25

Puntuale come un orologio svizzero, alle 11.45 ha fatto il suo ingresso solenne in basilica la celebre Bolla del Perdono, tra i momenti culminanti della Fiera di Melegnano entrata ormai nel vivo con la città invasa da migliaia di persone in arrivo dall’intero territorio. Dopo la liturgia di esposizione della Bolla, la basilica in piazza Risorgimento rimarrà aperta per l’intera giornata, durante la quale sarà possibile visitarla e ricevere così l’indulgenza plenaria. Nel frattempo continuano a pieno ritmo i tanti eventi organizzati nelle varie zone della città, che vedono giocare un ruolo di primo piano la fattoria con animali e mezzi agricoli allestita nel fossato del castello, dove è continuo il via vai di grandi e piccini.

Ore 10

Con la cerimonia d’apertura nella centralissima piazza Risorgimento all’ombra del municipio di palazzo Broletto, a Melegnano si è aperta ufficialmente la 459esima edizione della storica Fiera del Perdono, che torna nella sua forma classica dopo i due anni di stop legati all’emergenza Covid. Alla presenza delle massime autorità civili e militari, la cerimonia d’apertura ha visto giocare un ruolo di primo piano le dame viscontee di Pandino con i giullari del Carretto e gli sbandieratori del rione Cattedrale di Asti coordinati dalla compagnia dei Servi di Melegnano con Ruggero Pavesi in arte Rotecherius, il cui suggestivo spettacolo è stato molto apprezzato dai primi visitatori della Fiera della città sul Lambro, dove è già partito il continuo via vai di gente in arrivo dall’intero territorio destinato a protrarsi per l’intera giornata. In attesa della liturgia di esposizione della Bolla prevista per le 11.45 in basilica, hanno intanto preso il via la miriade di eventi nelle diverse zona della città, ma sale anche l’attesa per conoscere il nome del Perdonato, il personaggio simbolo della Fiera la cui identità verrà svelata solo al termine della cerimonia civile in programma per le 12.30 nel cinema-teatro del piazzale delle Associazioni.

La cerimonia d’apertura

La cerimonia d’apertura


© RIPRODUZIONE RISERVATA