Melegnano prova a “salvare” la tradizione del Perdono
Don Mauro Colombo e il sindaco Rodolfo Bertoli al Perdono del 2020

Melegnano prova a “salvare” la tradizione del Perdono

Niente maxi eventi nel tempo del Covid, il Broletto vuole proporre i riti religiosi e la consegna delle benemerenze

Niente fiera come nell’era pre-Covid, quando la città era invasa da almeno 20mila persone, ma Melegnano conta comunque di promuovere per il giorno del Persono, giovedì 1 aprile, la liturgia di esposizione della Bolla, la cerimonia civile e una serie di eventi culturali. A poco più di un mese dalla ricorrenza il sindaco Rodolfo Bertoli ha fatto il punto sul Perdono 2021, di cui si è peraltro discusso anche nel comitato Fiera convocato in serata a palazzo Broletto. «Come emerso anche nei decreti varati in questi giorni dal governo, la situazione sul fronte della pandemia continua a rimanere molto grave e non sembra destinata a mutare in tempi brevi - premette il sindaco Bertoli -. Con le restrizioni tuttora molto rigide, quest’anno non sarà naturalmente possibile organizzare la Fiera dell’epoca pre-Covid. In base a quanto emerso ieri, la Fiera 2021 vedrà la liturgia di esposizione della Bolla, la consegna delle benemerenza ed eventualmente una serie di eventi culturali, quali mostre fotografiche, concerti e presentazione di libri svolte via web.


© RIPRODUZIONE RISERVATA