MELEGNANO Palazzina Trombini ed ex sede Inps: il rilancio si fa attendere
La palazzina Trombini

MELEGNANO Palazzina Trombini ed ex sede Inps: il rilancio si fa attendere

I due edifici hanno necessità di interventi di riqualificazione

Lo stabile per tanti anni sede dell’Inps abbandonato da quasi un decennio, ma anche il rebus sul futuro della gloriosa palazzina Trombini. Sono i due grandi immobili nel cuore di Melegnano alla ricerca di un rilancio.

Dopo essere stato per oltre un ventennio il quartier generale dell’Inps territoriale, dal marzo 2013 l’edificio pubblico a metà di via Martiri della Libertà si trova in uno stato di perdurante degrado: oltre a finire a più riprese nel mirino dei vandali, in passato è diventato il rifugio notturno dei senzatetto, tanto da costringere palazzo Broletto a murarne gli accessi.

L’attuale amministrazione Pd ne ha annunciato una complessiva riqualificazione: l’ambizioso obiettivo era quello di trasferirvi il comando della polizia locale e l’ufficio tecnico comunale, ma a tutt’oggi l’immobile continua a versare in uno stato di totale abbandono.

La situazione è diversa per la prestigiosa palazzina Trombini all’angolo tra le vie Medici e Giardino, il cui piano terra in questi anni ha ospitato sia le lezioni scolastiche sia diversi appuntamenti di carattere culturale. Anche in questo caso era stato annunciato un intervento di riqualificazione, che prevedeva in particolare il superamento delle barriere architettoniche attraverso la realizzazione di un ascensore, a cui sarebbe seguita la decisione definitiva sull’utilizzo in forma stabile della palazzina. Complice anche l’emergenza Covid degli ultimi due anni, non è però avvenuto nulla di tutto ciò.


© RIPRODUZIONE RISERVATA